17 gennaio - Giornata Internazionale della Pizza Italiana

In occasione della giornata internazionale della pizza italiana, abbiamo pensato di condividere con voi alcuni abbinamenti pizza birra e pizza vino.

Alla amatissima Pizza Margherita (pomodoro, mozzarella e basilico) proponiamo

  • la birra lager, leggera, non amara e dai profumi delicati non sovrasta l’aromaticità del piatto;
  • il vino: uno Chardonnay, parlando di vitigni internazionali, ma potrebbe essere anche un Greco di Tufo. Il prospetto dell’abbinamento deve essere come per la precedente proposta: il vino non deve sovrastare il sapore del piatto.

Alla Pizza Capricciosa (pomodoro, mozzarella, prosciutto cotto, funghi champignon e carciofi) proponiamo:

  • la birra Ale (birra ad alta fermentazione): si tratta sempre di una birra chiara ma da un grado alcolico ed una struttura più importante della lager che andrà ad accompagnare perfettamente l’aromaticità della nostra pizza.
  • Il vino suggerito: Lagrain rosé oppure anche un Cirò Rosato. Il lieve tannino aiuterà a ripulire l’abboccato.

Alla Pizza 4 formaggi (pomodoro, e varie tipologie di latticini) andremo ad abbinare:

  • una Birra Doppio Malto Strong Ale che ci aiuterà a sgrassare molto bene la bocca per prepararla ad un nuovo boccone di pizza. Per chi non è pronto ad affrontare una birra cosi ‘decisa’ può fruttare l’aromaticità e la nota amara delle birre Pils;
  • Il vino: Verdicchio dei castelli di Jesi: Al palato è suadente, morbido ma di grande carattere e potenza, con una sapidità molto prolungata, caldo ed elegante. Dotato di notevole persistenza, ripropone nel suo grande carattere note fruttate in continua evoluzione.

In ultimo, per non annoiarvi con le molteplici infinite tipologie di pizza esistenti, parliamo della piccantissima Pizza Diavola (pomodoro, mozzarella e salamino piccante)

  • Per questa pizza consigliamo una birra Helles (a bassa fermentazione e di provenienza bavarese) si contraddistingue per essere una birra più morbida della lager. La morbidezza avvolge la bocca eliminando il senso di piccante lasciato dal salamino.
  • Il vino suggerito è un Lambrusco di Sorbara Amabile che ripropone la medesima soluzione della proposta precedente.
2020  Enoteca La Nicchia  IT02143180301  OPSolutions   Cookie Policy
Il presente sito utilizza i "cookie" per facilitare la navigazione. Continuando ne autorizzi l'uso. OK Ulteriori informazioni